Agenzia delle Entrate: con la Orlandi sulla strada giusta

Pubblicato data/ora ago 12, 2014 | 0 commenti...

Alla guida dell’Agenzia delle Entrate, al posto di Attilio Befera è arrivata Rossella Orlandi. Una persona preparata che ha trascorso tutta la sua vita lavorativa al servizio dello Stato.

Dalle prime dichiarazioni pare che le cose siano cambiate. In diversi miei scritti ho puntualizzato che la lotta all’evasione, così come era portava avanti, avrebbe fatto spendere più di quello che si introitava e che le sciocche spettacolarizzazioni, tipo il bliz di Cortina, il redditometro (chissà quanto è costato approntarlo) e altre stupide pensate, non sarebbero servite a nulla.

Di fatti, sulla presunta evasione fiscale di 120 miliardi l’anno, ne sono stati recuperati solo 12 o 13. Ed ecco che con una logica corretta, la Orlandi dice ciò che ho sempre sostenuto: «Concentriamo le forze sull’evasione che si crea ogni anno. Tentiamo di colmare il divario tra i 120 e i 12-13 miliardi incassati». Questo è ragionare! E ai suoi ispettori ha chiesto di fare partire le verifiche dal 2012.

È perfettamente inutile e dispendioso ricercare nel lontano passato cifre che non si incasseranno mai e che ingarbuglieranno di più le cose. Tutte le forze vanno concentrate a scoprire dove sta ora l’evasione e bloccarla.

La nuova direttrice chiede anche l’applicazione di un nuovo sistema di collaborazione con l’INPS. «Segnali chi, nel mese precedente non ha pagato i tributi. Noi manderemo un messaggio per ricordare l’impegno, riscontreremo la reale situazione e la capacità contributiva. L’accertamento deve essere un atto di buonsenso».

La via è quella giusta perché l’Agenzia delle Entrate non venga vista più dai cittadini come un nemico.

Share

Pubblica una replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>